Come allenarsi in vacanza: alcuni consigli

Come allenarsi in vacanza: alcuni consigli

Con l’avvicinarsi delle vacanze i fitness-dipendenti cominciano a preoccuparsi del loro allenamento durante il periodo di ferie o comunque nel periodo di chiusura della palestra. In realtà questo pensiero dovrebbe essere anche a coloro che non hanno fatto del fitness la propria vita, ma comunque si allenano ognuno col proprio obiettivo. Fermo restando che un periodo di vacanza dall’allenamento ha diversi aspetti positivi, facendoci ricaricare le energie per la stagione allenante successiva e evitandoci di andare in sovrallenamento, se il periodo di pausa dall’allenamento si protrae a lungo, oltre le tre settimane, si rischia di perdere parte dei progressi ottenuti con fatica e sudore durante tutto l’anno. Da qui l’importanza di dedicare una piccola parte del nostro tempo in vacanza ad effettuare qualche esercizio fisico che ci aiutano a mantenere i risultati già raggiunti.

Il tipo, la modalità d’esecuzione, la quantità degli esercizi dipendono ovviamente dall’obiettivo che il soggetto si è prefissato.

Per chi vuole dimagrire

Coloro che puntano al dimagrimento dovrebbero trovare il tempo per effettuare lunghe passeggiate quotidianamente, facendo attenzione a preferire le ore fresche e di idratarsi adeguatamente alle temperature che troveremo nel luogo di vacanza. Importante , inoltre, effettuare fare qualche breve esercizio di forza contro piccole resistenze, va bene anche una bottiglia da un litro piena di sabbia, con una frequenza di due tre volte a settimana.

Per chi vuole tonificare

Per chi invece ricerca la tonificazione qualsiasi attività sportiva che viene proposta in vacanza va bene. Beach volley, nuoto, surf e simili, fino ad arrivare ai classici racchettoni da spiaggia, sono tutte attività fisiche adatte a chi non ha problemi fisici particolari e vuole mantenere la forma fisica. Nel caso non sia possibile divertirsi in questi sport, anche la corsa, come la bici saranno utili. Facendo sempre attenzione agli orari e all’idratazione, con una frequenza di almeno tre volte a settimana un’ora deve essere dedicata a queste attività cardiovascolari. Qualche esercizio a corpo libero, come addominali, squat e piegamenti sulle braccia ci aiuteranno a mantenere meglio il tono muscolare anche quotidianamente.

Per chi vuole aumentare la massa muscolare

Per quanta riguarda l’obiettivo dell’ipertrofia il discorso si fa un pò complicato. Certo non ci si può portare una sala pesi nella valigia, ma una sbarra per le trazioni e con qualche peso di fortuna che troveremo in vacanza qualcosa ci si può inventare. Intanto bisogna cercare di allenarsi a corpo libero, variando tutte le modalità di esecuzione dell’esercizio. Ad esempio facendo i piegamenti sulle braccia, volgarmente flessioni, si può variare la difficoltà dell’esercizio modificando l’altezza e la larghezza dei piedi. In ogni caso preferire esercizi policoncorrenti che richiedano l’utilizzo di diversi distretti muscolari come ad esempio lo squat push press. Le grandi masse muscolari coinvolte richiameranno il rilascio di ormoni anabolizzanti anche in vacanza. Questo tipo di allenamento va effettuato tre volte a settimana.

Obiettivi

Ovviamente gli obiettivi riassunti in queste tre categorie non valgono per tutti, come atleti con scopi specifici dettati dalla disciplina stessa e dall’allenatore che provvederà a programmare l’allenamento da fare durante le vacanze. In ogni caso, qualunque sia lo scopo che ci si prefigge, tutti dovranno fare particolare attenzione all’alimentazione: spesso in vacanza le regole alimentari tendono a diventare più permissive, aumentando, spesso eccessivamente, l’introito energetico. Ma con una dieta controllata e con i “compiti per le vacanze” che abbiamo visto prima, riusciremo ad evitare che il ritorno all’allenamento post vacanza sia troppo traumatico.

 

Giuseppe AlfanoCorsi di Istruttore Body Building Primo Livello e Personal trainer Secondo Livello e formatore a Roma.

Come allenarsi in vacanza: alcuni consigli ultima modifica: 2016-09-22T07:45:56+00:00 da lucatravaglini