Lavoro e carriera nel fitness

Qualora aveste conseguito una laurea in scienze motorie, o in qualsiasi altro settore, qualora aveste ottenuto delle certificazioni federali oriconsciute dal Coni, le opzioni che potrete valutare per iniziare una carriera professionalmente ed economicamente gratificante nel mondo del fitness, sono molte. Scoprirai, con la lettura di quest’articolo, che dietro una semplice palestra o un centro fitness multi servizi, esiste un settore che “macina” miliardi di euro ogni anno, prospettive di carriera esaltanti e in alcuni casi stipendi a cinque zeri!

Dove voglio lavorare?

Il primo step da affrontare è rappresentato dalle dimensioni del vostro futuro “datore di lavoro”. Il mondo del fitness & wellness oggi più che in passato è estremamente eterogeneo. Alla palestra a conduzione familiare si sono affiancati centri di medie e grandi dimensioni, organizzati secondo modelli aziendali fortemente strutturati e spesso parte di “catene” di dimensione locale, regionale, nazionale o addirittura internazionale. Hai uno spirito imprenditoriale? Vuoi essere coinvolto nello start-up di una piccola azienda di cui, alla lunga, potresti divenare proprietario? O preferisci la sicurezza e le prospettive di crescita interna di una multinazionale del settore? In altre parole, la scelta è lavorare in un centro fitness, oppure imparare a gestire una società. Indipendentemente dal percorso di carriera che ritieni più affine alle tue esigenze, non sottovalutare l’importanza di come ci si arriva. La maggior parte dei professionisti di successo, ha utilizzato ogni esperienza lavorativa come trampolino di lancio per raggiungere il proprio obiettivo. Il modo in cui opererete nei primi ruoli che vi verranno affidati influenzerà drasticamente i vostri successi futuri. Avere un quadro chiaro di ciò che si desidera è un bene e un valore aggiunto, ma affrettare i tempi non andando a svuotare il bacino di informazioni che potreste acquisire quando “stallate” in un ruolo cosiddetto “minore” è un enorme sbaglio.

Ci possono essere infinite opzioni per chi intende avviare un percorso di carriera nel mondo del fitness. Per semplicità, riporteremo in questo articolo, solo quattro tipologie di profilo, quelle che, a mio avviso, possono essere considerate le più popolari. Andremo, inoltre, a delineare i principali pro e contro di ciascuna di esse.

Istruttore di corsi fitness
Personal Trainer
Responsabile Tecnico e di programmazione
Proprietario di club

Istruttore di corsi fitness

Se sei un neo professionista del fitness, il profilo dell’istruttore corsi rappresenta uno dei migliori “apripista” del settore.

VANTAGGI

Il mercato occupazionale, per questa fugura, è tutt’altro che saturo. La maggior parte delle strutture fitness e dei direttori tecnici sono alla continua ricerca di nuovi talenti. E’ necessario, oltre a proporre corsi fitness che abbiano un buon mercato nella zona in cui si intende lavorare, essere qualificati e con buone capacità di leadership ed insegnamento. Si può anche valutare la possibilità di mettersi in proprio, promuovendo corsi all’aperto o affittando uno spazio in una palestra con fasce orarie libere, se non addirittura in un centro sociale o nel seminterrato di una Chiesa locale. Un altro vantaggio è determinato dal fatto che, in passato, la maggior parte dei corsi di “aerobica”, comportava la preparazione di coreografie lunghe e complesse. Oggi, invece, anche grazie a programmi preconfezionati ed estremamente validi come Les Mills, Zumba o Crossfit, o grazie ad allenamenti funzionali e a circuiti, le lezioni, pur mantenendo un alto livello qualitativo e raccogliendo un ottimo successo tra il pubblico, allegeriscono il lavoro preparatorio (spesso a casa davanti ad uno specchio) dell’istruttore. E’ inoltre un percorso di carriera che apre le porte a molteplici sviluppi lavorativi. Se avete deciso di intraprendere la strada del personal trainer, ricordate che i corsi di fitness di gruppo vi portano a contatto con un’enorme bacino di clienti (spesso fidelizzati e pronti a seguirvi). Se cercate lavoro come direttore tecnici, invece, l’esperienza acquisita come istruttore di corsi vi consentirà di sperimentare in prima persona i bisogni e i desideri della clientela del centro in cui lavorate.

SVANTAGGI

Il settore fitness è in evoluzione, così come il numero di discipline praticabili all’interno dei centri. L’istruttore fitness, per poter rimanere al passo con i tempi e sviluppare più ore d’insegnamento nel corso del mese, è costretto ad acquisire maggiori competenze e certificazioni (onerose in termini di tempo e denaro). Molti istruttori fitness concordano sul fatto che la soluzione migliore sia quella di esercitare questa professione a tempo parziale. Impensabile, al contrario, avere prospettive di lavoro a lungo termine ed a tempo pieno. Pensare di sviluppare un numero pari a 30/40 ore settimanali, insegnando attività ad alta intensità, è un azzardo. Senza considerare che, in caso di malattie o infortuni, si rimane a letto senza uno stipendio.

Personal Trainer e Assistente di sala pesi.

La professione del personal trainer è una delle soluzioni più valide, desiderate, profittevoli e fortemente competitive del panorama fitness. Inserito nel mercato del lavoro come un libero professionista, il personal trainer odierno deve avere molteplici caratteritiche, tra cui: proattività, autonomia gestionale, interesse a formarsi con costanza, capacità di vendita e fidelizzazione, time management. Un vero e proprio imprenditore di se stesso.

Se, al contrario, avete conseguito da poco una laurea o una certificazione, siete sprovvisti di contatti e poco avvezzi al mondo del fitness, inserirsi nel mercato come personal trainer sarebbe troppo precipitoso. La strada dell’assistente di sala pesi in un centro fitness rappresenterebbe il primo passo per apprendere le dinamiche che ruotano attorno questa professione. Avrete anche il modo di affiancarvi a persone più esperte o a chi esercita già da tempo la professione in cui vorrete calarvi.

VANTAGGI – ASSISTENTE SALA PESI

Lavorare come dipendente in un centro fitness di piccole o grandi dimensioni, permette di sperimentare i pro ei contro di un futuro lavoro come libero professionista, con i benefici di uno stipendio certo e un numero di ore predeterminato. Consente, inoltre, di concentrarsi in maggior misura sul cliente, invece di preoccuparsi di altri aspetti quali le tasse da pagare o la pubblicità necessaria ad ampliare il proprio business.

SVANTAGGI – ASSISTENTE SALA PESI

In primis vanno segnalati i guadagni. Sono sensibilmente inferiori a quelli raggiungibili da un personal trainer. Un assistente di sala pesi, inoltre, non può programmare liberamente le proprie ore di lavoro, avendo “turni” lavorativi predeterminati dall’azienda da cui dipende. Inoltre, se si aspira a specializzarsi in alcune discipline, programmi o tipologie di clienti, la praticabilità di quanto appreso può essere limitata dal fatto che non possiamo scegliere chi seguire, in quanto costretti a soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di clienti presenti nel centro.

VANTAGGI – PERSONAL TRAINER

Sei libero! Il concetto di libertà si estende a tutti gli sviluppi del lavoro. Puoi stabilire dove e come allenare i clienti. Affittando uno spazio nella sala pesi di una palestra, acquistando dell’attrezzatura “mobile” (manubri, palle di stabilità ecc) e recarti a casa dei clienti o in un contesto aziendale. Puoi offrire formazione on-line o inviare programmi di allenamento via internet come alternativa al “face to face”. Puoi decidere quanto guadagnare e quale tipologie di clienti seguire.

SVANTAGGI – PERSONAL TRAINER

La gestione amministrativa legata al proprio inquadramento di libero professionista succhia tempo e denaro. Quando si è imprenditore di se stessi, il marketing, la pubblicità, la gestione degli swings del mercato, le vendite, la pianificazione degli appuntamenti, saranno il tuo pano quotidiano. In un mercato così altamento competitivo, la scarsa attenzione a questi dettagli, potrebbere compromettere la vostra carriera. Molti personal trainer, a distanza di pochi anni dall’inizio della proprio percorso, ritornano nella più confortevole posizione di assistente di sala pesi proprio perchè hanno sottovalutato l’importanza di acquisire competenze tecniche sulla vendita, sulla promozione della propria immagine e più in generale sullo sviluppo globale del proprio business.

Responsabile tecnico

Questo profilo rappresenta l’evoluzione di numerose carriere professionali a “lieto fine”. Il mercato del lavoro ed i tassi di occupazione di questa figura sono molto interessanti. E’ senz’altro un lavoro a tempo pieno, con un salario annuo di tutto rispetto e, qualora ci si inserisse nell’organico aziendale di un BIG del settore, anche benefici suppletivi. Le caratteristiche di un responsabile tecnico si associano di più ad un inquadramento da dipendente, anche se non è raro imbattersi in figure professionali autonome che svolgono le medesime funzioni.

VANTAGGI

E’ una delle posizioni lavorative di spicco in un centro fitness, interessante soprattutto se aspirate ad evolvere in posizioni di management ancora più importanti. L’aumento costante del numero di catene di franchising, club, associazioni e aziende produttrici di attrezzature tecniche, incrementa esponenzialmente la sua occupabilità. Qualora si decidesse di optare per un impiego part-time, riducendo però le aspettative di carriera, questo profilo vi consentirà di continuare a coltivare la passione per l’insegnamento in sala corsi come istruttore fitness o, qualora foste dei personal trainer con un nutrito pacchetto clienti, continuare imperturbati a seguire il vostro business. Al contrario, posizioni da responsabile tecnico in catene di franchising o club di altissimo profilo, andranno ad occupare tutto il vostro tempo, ma garantiranno dei ritorni economici molto gratificanti.

SVANTAGGI

Come tutti i lavori di coordinamento e gestione, lo stess è all’ordine del giorno. Il responsabile tecnico deve destreggiarsi tra una vasta gamma di compiti. Dalla pianificazione ed il monitoraggio dei programmi fitness stagionali, all’assunzione e licenziamento degli istruttori, dalla formazione del personale, all’organizzazione di eventi fuori programma. Dalla gestione del marketing alla risoluzione dei conflitti tra i collaboratori.

Proprietario di un centro fitness

Rappresenta lo scopo comune di molti professionisti e neofiti del settore. Essere proprietari di un Club è un ambizione giusta, ragionevole e decisamente azzeccata. Il fitness genera miliardi di euro, la competizione è alta ma non alle stelle, le idee giuste e una gestione virtuosa possono portare dei riscontri economici quasi immediati. Un club si po’ avviare da zero oppure affiancarsi ad un franchising consolidato. Nulla osta, inoltre, a progredire per gradi. Partendo, ad esempio, da uno studio di personal training o una palestra che offre esclusivamente corsi di gruppo. Questi steps iniziali, vi consentiranno di ridurre gli investimenti iniziali e navigare con maggiore serenità nel mercato. Quando sarete (e/o vi sentite pronti), potrete fare il grande passo verso l’apertura di un centro fitness completo.

VANTAGGI

A seconda della tipologia di club, una buona gestione può portare tranquillamente utili a cinque zeri. Una volta consolidato il vostro modello, inoltre, non faticherete ad aprire nuovi centri avventurandovi nella creazione di un vero e proprio “Fitness Brand”.

SVANTAGGI

L’inizio sarà molto impegnativo. La responsabilità ricade tutta su di voi ed il vostro desiderio di delegare compiti deve essere assolutamente misurato. E’ necessario formare pazientemente i vostri collaboratori, impostarli al rispetto ed alla condivisione della vostra visione aziendale. All’inizio (e forse per diversi anni), potreste lavorare anche 14 ore al giorno, assumendo molti ruoli e responsabilità, compresi quelli più spiacevoli e annosi, come la gestione dei conflitti tra e con i dipendenti o la sostituzione di macchinari rotti.

Il settore fitness è in piena espansione e il percorso di una carriera promettente e profittevole è stato impostato dalle generazioni precedenti. Ci sono voluti 25-30 anni per fare in modo che questo settore fosse maturo e pronto ad una evoluzione. Nei prossimi 25 anni, pertanto, i giovani che decideranno di investirci, potranno plasmarlo come meglio credono e saranno degli autentici protagonisti.

 

Dott. Luca Travaglini, Titolare di club, formatore, consulente di gestione, Responsabile formazione ASC
 
Lavoro e carriera nel fitness ultima modifica: 2016-09-23T08:00:17+00:00 da lucatravaglini