Le testimonianze dei clienti: un’arma pubblicitaria potentissima

Le testimonianze dei nostri clienti possono essere degli strumenti di pubblicità fantastici se veicolate nel modo giusto. La nostra palestra ha un sito web, una pagina fan su facebook o dei seguaci su twitter? Promuovile nella maniera corretta, accompagnandole con delle fotografie e dei video e dando loro la collocazione e lo spazio che meritano.

Come mai molte testimonianze appaiono noiose e costruite ed altre, invece, spontanee e motivanti? Quali sono le differenze? Riportiamo i tre passi da fare per sfruttare a pieno le potenzialità di questo potentissimo strumento.

Scegli il tuo formato preferito.

Le testimonianze efficaci vanno veicolate attraverso tre diversi formati (scritti, foto e video). Utilizziamoli tutti e tre, in modo da esercitare il giusto appeal su diversi tipi di personalità. C’è chi ama leggere una testimonianza scritta, chi ascoltare una storia di successo direttamente dal protagonista attraverso un video. Quando realizzi video, fai in modo che siano molto brevi (dai 15 secondi ai 2 minuti) e con massimo 4 o 5 testimonials, visto che il tempo di permanenza su una pagina da parte dei tuoi visitatori sarà, in genere, di pochi secondi.

Sfrutta i dettagli

Marco ha perso 25 kg frequentando il tuo centro fitness per un anno. Attraverso una testimonianza di questo tipo, sarà semplice invogliare ad iscriversi persone potenzialmente interessate a questo servizio. Per poter rendere credibile la storia, sarà utile conoscere più dettagli possibili del nostro testimone: età, peso (prima e dopo il programma di allenamento), alimentazione, stile di vita ecc.  Trattate questa serie di informazioni, visto che appartengono alla sfera privata,  è possibile solo dietro autorizzazione (scritta) del cliente/testimone. Qual è, vi chiederete, il modo migliore per ottenerla e fare in modo che acconsenta a rendere pubblici dettagli così privati? Puoi richiederla, ad esempio, all’atto dell’iscrizione. Ricordatevi che per raccontare una storia è necessario seguirla. Al cliente, quindi, viene offerta (e gli va fatto notare) la possibilità di essere seguito con particolare attenzione da parte dello staff e diventare fonte di ispirazione per gli altri. Se le azioni che farete saranno ben costruite, potreste, addirittura, celebrare storie di successo ogni settimana. Sono certo, a quel punto, che i clienti scelti come testimonials si sentiranno onorati e privilegiati.

Cura i contenuti

Le storie di successo evocano emozioni: se le testimonianze sono troppo generiche, tuttavia, gli altri non ne possono parlare e non diventano “virali”. Per creare contenuti efficaci, quindi, utilizzate i seguenti suggerimenti:

Legate sempre le testimonianze agli obiettivi che il cliente si era prefissato di raggiungere: potrete in questo modo spaziare dal dimagrimento alla tonificazione, dalla forza alla postura, dal divertimento alla resistenza, abbracciando tutta quella serie di argomenti che potrebbero interessare ai vostri potenziali clienti.

Accompagnate i testi con foto e video. Sappiate che le foto, nella maggior parte dei casi, sono lo strumento più semplice ed incisivo in quanto raccontano molto in pochissimo tempo, lasciando a chi le vede più tempo per riflettere. Badate bene però che le immagini che pubblicherete non devono ritrarre fisici perfetti. La percentuale di persone che popola le nostre palestre è rappresentata da gente “normale”. Se vogliamo che l’immagini ispiri il nostro potenziale pubblico, dobbiamo fare in modo che si possa immedesimare in quello che vede. Quindi, persone reali che hanno raggiunto successi reali.

 

Dott. Luca Travaglini
Titolare di club, formatore, consulente di gestione
Responsabile formazione ASC

 

Le testimonianze dei clienti: un’arma pubblicitaria potentissima ultima modifica: 2016-09-23T07:58:13+00:00 da lucatravaglini