Personal Trainer a Domicilio. Può Veramente Aiutarmi?

Personal Trainer a Domicilio. Può Veramente Aiutarmi?

PERSONAL TRAINER A DOMICILIO. IL NUOVO MODO DI ALLENARSI!

Decidere di rivolgersi ad un personal trainer a domicilio significa anche investire in salute, si acquista un servizio di qualità attraverso il quale si può raggiungere una buona forma fisica e prevenire molte patologie.

Molti di noi tendono spesso a rimandare impegni di ogni tipo (dieta, attività fisica) sostenendosi moralmente con la frase emblematica: la prossima settimana inizio, finendo poi col demotivarsi completamente senza mai cominciare. La figura del personal trainer può fornire gli stimoli necessari per agire subito e proseguire anche quando la voglia di allenarsi comincia a diminuire.

Personal Trainer a Domicilio. Come Funziona?

L’atmosfera che possiamo vivere durante un allenamento a domicilio è tutt’altro che caotica e impersonale, si ha un forte impatto sulla motivazione e si creano i presupposti per instaurare un’abitudine all’attività fisica, soprattutto per coloro che hanno avuto esperienze negative nei centri fitness super affollati o per quelli che si approcciano per la prima volta all’allenamento. Allenarsi a domicilio consente senza ombra di dubbio di ottimizzare il tempo: niente traffico, niente stress per parcheggiare e inoltre nessuno che giudica l’aspetto fisico o l’allenamento altrui. Una situazione allettante soprattutto se si è demotivati e introversi.

Personal Trainer a Domicilio. Quanto si paga?

Se richiediamo il personal trainer a domicilio dobbiamo però considerare che ha una tariffa molto più alta rispetto alla palestra, perché ci sono i costi legati agli spostamenti necessari per raggiungere il cliente. In Italia il costo orario di un personal trainer in palestra si aggira intorno ai 35-40 euro, la tariffa in genere è più bassa al sud e più alta al nord. Con il Personal Trainer a Domicilio questa cifra può anche raddoppiare.

Personal Trainer a Domicilio. Come e Dove si si allena?

Per potersi allenare tra le mura domestiche non vi è la necessità di avere o creare una stanza dedicata all’attività fisica, in realtà bastano pochi metri per poter eseguire gli esercizi. Se il Personal Trainer a Domicilio è preparato ha una buona predisposizione all’insegnamento ed ha seguito un buon numero di corsi di formazione per personal trainer o una laurea, può pianificare il lavoro senza utilizzare macchinari o piccoli attrezzi, ma sedie, tappetini, gradini di una scala, a corpo libero oppure allenare il cliente all’aria aperta. Per eseguire un allenamento con una buona intensità sono sufficienti dei manubri o dei dischi di ghisa, una fitball, un tappetino e se non abbiamo cyclette o tapis – roulant possiamo andare a pedalare o camminare fuori.  Se le circostanze lo permettono, possiamo allenarci anche sul posto di lavoro. Anche qui come in casa è fondamentale la capacità di adattamento del trainer, siamo in un contesto ben più complicato rispetto alla palestra, in cui si ha maggiore difficoltà nel proporre gli esercizi, soprattutto in assenza di attrezzi o se ce ne sono pochi. La spiegazione dell’esercizio è molte volte facoltà del trainer, alcuni informano a voce, altri dimostrano. Il personal trainer professionale spiega e assiste, comunica verbalmente, dimostra visivamente e aiuta in maniera tangibile trasmettendo sicurezza e competenza. Deve programmare e personalizzare l’allenamento in base agli obiettivi del cliente e attraverso test specifici, inoltre evitare di proporre un allenamento che non risulterebbe efficace per un determinato obiettivo. Per esempio: è improbabile raggiungere una buona ipertrofia muscolare se non abbiamo macchinari o attrezzature, senza sovraccarichi il muscolo ha difficoltà a crescere, come lo è pensare di ottenere buoni risultati per un’attività di endurance da svolgere all’aperto, eseguendo solo esercizi di affondi in camminata in un corridoio.

Un personal trainer a domicilio deve sempre avere come primo obiettivo la salute del proprio cliente, ovvero impostare un programma personalizzato in base alle sue esigenze non che eliminare o ridurre tutte le fonti di pericolo nell’ambiente in cui si lavora. Il cliente deve scegliere il professionista non solo basandosi sulla disponibilità e la flessibilità di orari, ma soprattutto sulla sua formazione ed esperienza, in modo tale da acquisire un servizio comodo ed efficace allo stesso tempo. Solo un professionista competente e di livello può aiutare il cliente a fare ciò che da solo non avrebbe fatto e raggiungere quindi dei buoni risultati.

Personal Trainer a Domicilio o Consulenza on line.

Una scelta emergente e diffusa oggi giorno, è quella di acquistare il servizio di consulenza on- line e quindi di allenarsi virtualmente con un personal trainer. In questo caso la scelta del professionista è ancora più complicata, il problema è sapere chi abbiamo dall’altra parte dello schermo: un vero professionista che eroga un servizio qualitativo, oppure soltanto un abile venditore di se stesso che ha creato un sito accattivante? E’ ovvio che il navigatore/cliente deve riuscire ad ottenere attraverso il sito informazioni dettagliate sui requisiti e preparazione del trainer. Se queste informazioni non emergono e sono mascherate da un prezzo molto basso o da una spiccata capacità di comunicazione e vendita del presunto professionista senza una efficiente presentazione tecnica del servizio, il personal trainer non può veramente essere d’aiuto.

Quando andiamo da un avvocato cerchiamo sempre il migliore, quando andiamo da un medico vogliamo quello più specializzato. Per essere certi di fare un buon investimento sulla nostra salute dobbiamo assicurarci che anche il nostro trainer sia un professionista qualificato.

 

Art. scritto dal Dott. Frediani Andrea

Personal Trainer a Domicilio. Può Veramente Aiutarmi? ultima modifica: 2017-04-23T09:45:37+00:00 da lucatravaglini