Proteine in polvere: i 5 tipi più venduti.

Proteine in polvere: i 5 tipi più venduti.

PROTEINE IN POLVERE: LE 5 TIPOLOGIE PIÙ VENDUTE

Le proteine in polvere sono in assoluto gli integratori alimentari più venduti e più criticati. Sono importantissimi per chi fa body building e, in generale, sono particolarmente indicati in un percorso dietetico mirato alla costituzione di massa magra.

Anche se non si pratica sport a livelli così intensi, gli integratori di proteine possono assumere un ruolo fondamentale qualora non si riesca con i soli alimenti a raggiungere il quantitativo proteico corretto per il benessere del proprio corpo.

A cosa servono gli integratori proteici e perché migliorano il benessere dell’organismo

Integrare la propria dieta con le proteine in polvere è efficace per valorizzare il lavoro fatto in palestra, migliorare il recupero, incentivare la sintesi proteica, innescare i processi anabolici. La differenza principale tra le proteine del cibo e quelle sintetiche è solo il tempo di assorbimento, a favore dell’integratore.

Istruttori di fitness certificati, medici, celebrities che si tengono in forma, tutti dicono che, per essere sempre in forma, usare proteine in polvere può essere quell’”in più” che fa la differenza.

Gli integratori proteici si portano dietro una miriade di pregiudizi, spesso errati: ne parlano male coloro che rientrano nella tipologia “intellettuale-mollaccione” e quelli della “teoria del complotto alimentare”. Mentre dall’altra parte ci sono le false aspettative di chi ne fa un uso sconsiderato. Tuttavia forse è bene sapere, anche solo per non rischiare di parlare a sproposito, che non sono solo “cibo finto per palestrati”. In realtà si tratta di proteine molto nobili, caratterizzate da un alto valore biologico che a volte possono essere utili anche per noi comuni mortali.

Per capire se è il caso di iniziare ad assumere proteine in polvere, prima di tutto dovete avere chiari i vostri obiettivi fisici o di prestazione atletica. Ci sono proteine adatte per perdere peso, per aumentare la massa muscolare o solo per mantenere stabile il proprio metabolismo.

Seguendo un corso per diventare personal trainer è possibile imparare come integrare la propria dieta con le proteine giuste e come l’alimentazione può aiutare la performance in palestra.

Perché è importante scegliere le proteine in polvere con attenzione e valutando le fonti.

Chi decide di assumere proteine come integratore fa una scelta di vita pratica e/o economica. Le proteine in polvere sono portatili, veloci da prendere e economiche rispetto a molti cibi proteici (come la carne rossa o il pesce azzurro).

Acquistandole su internet si può risparmiare molto, basta fare un giro su siti web specializzati nella vendita di questi prodotti. Ma si trovano in qualsiasi negozio di integratori ben fornito, in rivenditori di prodotti per sportivi o in farmacia, dove una persona esperta potrà assistervi nell’acquisto.

Per essere sicuri di assumere qualcosa che non faccia male alla salute, bisogna imparare a leggere le analisi di laboratorio o affidarsi a una fonte sicura.

La normativa prevede che ogni preparato posto in vendita, in farmacia e online, deve avere un’etichetta che elenchi le sostanze attive presenti e fornisca consigli sui dosaggi. Fate attenzione a quello che comprate su internet perché il prezzo delle proteine in polvere può essere molto basso, ma le descrizioni in italiano non sempre sono presenti. Diffidate da quelle troppo economiche.

Come assumere le proteine in polvere e quando.

Per chi è sempre di corsa, bere un gustoso frullato con frutta fresca e proteine in polvere a colazione o prima e dopo il workout, è miglior modo per assicurarsi l’energia necessaria per affrontare la giornata o un duro allenamento. Inoltre è velocissimo da preparare e l’assorbimento delle proteine è praticamente immediato.

La strategia migliore per il benessere è alternare diverse fonti proteiche, abbinare le proteine con altri macro-alimenti e combinare le proteine provenienti dal cibo con amminoacidi più puri da integratori.

Si può calcolare il proprio fabbisogno proteico con un calcolatore di proteine online. L’ideale però è rivolgersi a un medico.

Proteine in polvere, un mercato in crescita.

Il consumo di integratori alimentari in Italia è in crescita. Da un lato i medici ne consigliano sempre più l’uso, dall’altro aumentano coloro che comprano online, dove l’acquisto di questi prodotti è facile e più veloce (non ci si pensa su troppo).

Le proteine in polvere sono inflazionate anche perché le persone, generalmente poco informate, credono di poter aumentare i loro muscoli solo con un uso massiccio di polveri e compresse.

Body builders e fitness addicted di solito sono più consapevoli e non lasciano niente al caso. C’è chi si affida a un medico nutrizionista o chi preferisce creare la propria dieta personalizzata cercando informazioni sui migliori siti di divulgazione a tema fitness e wellness. Il passaparola poi, si sa, pesa sulle vendite, e il consiglio dell’amico della palestra incide molto sulle scelte dei consumatori.

Le tipologie più vendute sono quei gruppi di proteine che la comunità scientifica e gli influencers hanno identificato come le più complete dal punto di vista nutrizionale, con un alto valore biologico e che l’organismo assorbe in minor tempo, le cosiddette Whey, estratte dal siero di latte e disponibili con diverse forme e dosaggi. Queste proteine sono quindi ottime per gli intervalli di tempo tra gli allenamenti o per le giornate particolarmente frenetiche, in cui non si ha tempo di cucinare.

A dispetto di ciò che si pensa, cioè che vinca sempre e comunque la tipologia più economica, le persone cercano comunque di scegliere gli integratori di proteine migliori per caratteristiche alimentari e quelli che più si addicono al proprio stile di vita (questo vale per esempio per i vegetariani e per i vegani). In generale, di solito è bene non abusarne, ma provare a seguire un regime alimentare vario e bilanciato. Gettonatissime sono anche le barrette.

Se il nostro fabbisogno proteico è soddisfatto da una dieta ben strutturata e completa, aggiungere integratori di proteine diventa superfluo, se non dannoso per la salute, oltre che per il portafoglio. Bisogna sempre contestualizzare in base al proprio stile di vita.

Vediamo una per una tutte le tipologie di proteine in polvere in commercio [BACKLINK A: PROTEINE IN POLVERE. TUTTE LE TIPOLOGIE IN COMMERCIO], individuando le 5 più vendute, e per ognuna quali sono le proprietà benefiche che possono portare a un incisivo sviluppo e tonificazione della nostra massa muscolare.

1. Whey

Sono le proteine che derivano dalla trasformazione del latte in formaggio. Le Proteine Whey Isolate (un po’ più costose) sono le più pure perché non contengono grassi e lattosio.

Le Whey sono le più vendute perché sono, tra le proteine più economiche, le uniche ad altissimo valore biologico e perché il corpo le assorbe molto rapidamente. Contengono tutti gli amminoacidi essenziali per far crescere i muscoli e renderli tonici e per questo motivo sono perfette per chi si allena ad alti livelli.

Vanno prese subito prima o subito dopo un allenamento, entro circa 30 minuti. Il tipico spuntino pre o post palestra consiste infatti in proteine del gruppo Whey, in associazione a carboidrati a medio ed alto indice glicemico. Questo piccolo pasto veloce è in grado di scatenare una forte risposta insulinica aumentando l’ingresso di aminoacidi nelle cellule muscolari.

2. Caseine

Si tratta della proteina del siero del latte. Le proteine di questa categoria hanno il pregio di essere metabolizzate lentamente, garantendo quindi un rilascio graduale degli amminoacidi in essi contenute.

3. Egg

Le Egg, ricche di vitamine e minerali, sono le proteine di riferimento perché presentano un valore biologico pari al 100%. Sono quindi perfette per la costruzione muscolare, ma il loro costo elevato fa sì che vengano spesso sostituite con proteine Whey, molto più economiche e dalla qualità altrettanto elevata.

4. Proteine della soia

Preparate da semi di soia, sono proteine vegetali, complete di tutti gli amminoacidi essenziali. Hanno un basso valore biologico, ma hanno un buon contenuto di glutammina, arginina e isoflavoni.

5. Proteine della canapa

Sono le preferite da chi segue un regime alimentare vegetariano o vegan. Contengono acidi grassi essenziali per la salute e molte fibre, possono quindi contribuire a farci sentire sazi per molto tempo.

 

Proteine in polvere: i 5 tipi più venduti. ultima modifica: 2017-05-03T15:37:49+00:00 da lucatravaglini