Respirazione diaframmatica: impariamo a respirare.

Respirazione diaframmatica: impariamo a respirare.

La Respirazione Diaframmatica: il nostro benessere passa anche da qui.

Il diaframma è un muscolo che separa la cavità toracica da quella addominale e rappresenta il principale muscolo della respirazione. Il diaframma viene anche definito “secondo cuore” in quanto non smette mai di funzionare. Durante la respirazione diaframmatica il nostro diaframma si muove con un movimento a “fisarmonica” dall’alto verso il basso. Durante l’inspirazione si abbassa, durante l’espirazione si eleva.

Quando il diaframma non funziona correttamente, si assiste ad una anomalia nella meccanica respiratoria, con il conseguente malessere generale del nostro corpo.

Tra i principali fattori di rischio che aumentano il blocco diaframmatico troviamo: ansia, stress ripetuti, tensione eccessiva, depressione, preoccupazione, stanchezza, sedentarietà.

I fattori di rischio appena elencati, possono portare ad una serie di malesseri generali quali:

  1. Problematiche cardiache (circolazione arti superiori ed inferiori, scarsa circolazione periferica);
  2. Alterazione dell’apparato digerente (cattiva digestione, gonfiori addominali, stitichezza);
  3. Tensione dei muscoli del collo, del viso e delle spalle;
  4. Dolori lombari con tendenza ad iper-lordosi lombare;
  5. Problematiche muscolo-scheletriche con conseguenti alterazioni posturali;
  6. Problematiche tratto cervicale (deformazione della curva cervicale, artrosi cervicale, rigidità, dolori cervicale, problemi di equilibrio).

 

I vantaggi che si possono avere da un utilizzo ottimale del diaframma, sono:

  1. Salute dell’apparato respiratorio;
  2. Miglioramento della postura;
  3. Riduzione delle tensioni muscolari, della rigidità articolare, dell’ansia, dello stress;
  4. Aumento della capacità di concentrazione e rilassamento.

 

Lo stile di vita moderno, porta sempre di più all’aumento del blocco diaframmatico, in quanto il nostro corpo è sottoposto a quotidiani stress psichici e fisici. Il mio consiglio è svolgere, con regolarità, attività fisica corretta, ginnastica posturale, yoga, massaggio antistress e tutte quelle discipline funzionali alla rieducazione respiratoria.

Test: vediamo se la tua respirazione è alterata.

Appoggia una mano sulla pancia e respira. Se durante l’inspirazione non sentirai l’addome gonfiarsi, probabilmente hai un’alterazione diaframmatica.

Rimedio!

Mettiti in posizione supina, ginocchia flesse con i piedi in appoggio a terra ed inizia a respirare normalmente. Dopo qualche secondo di respirazione porta una mano sul petto ed una sull’addome. Fai un’inspirazione, prendi aria con il naso, e vai a gonfiare solo la pancia lasciando fermo il torace; poi espira con la bocca e sgonfia la pancia.

Utilizzare questa respirazione è fondamentale per evitare i malesseri sopra indicati e migliorare il nostro stile di vita quotidiano.

Buona respirazione.

Dott. Alessio Guaglianone, Personal Trainer e Posturologo a Roma

Formatore Corsi Istruttore Body Building a Roma, Corsi Istruttore Fitness Posturale a Roma

Respirazione diaframmatica: impariamo a respirare. ultima modifica: 2016-09-22T10:25:20+00:00 da Matteo Morandini

Autore: Matteo Morandini

Personal Trainer, fondatore e Ceo di Fitnessway, azienda leader nella formazione nel settore fitness offre corsi per personal trainer in tutta Italia. Esperto di rilievo nazionale in economia e management dello sport. Titolare di 5 centri fitness a Roma. Ideatore dei uno dei più importanti Fitness Brand romani. Formatore di centinaia di risorse in ambito fitness e wellness. Formatore ed articolista Fitnessway sin dalla fondazione della società nelle aree management e personal training.