Mal di schiena da ufficio, 10 regole di prevenzione

A tutti sarà capitato di tornare a casa dopo una giornata lavorativa con un forte mal di schiena. Non tutti i lavori incidono nella stessa maniera sulla nostra postura ovviamente, ma tra i più pericolosi non troviamo il minatore o il meccanico bensì i lavori d’ufficio. A questa categoria possono essere aggiunti tutti quelli che stazionano a lungo dietro ad una scrivania nel tempo libero. Queste persone conoscono bene le noie posturali causate dalla posizione adatta ad utilizzare un PC o una macchina da scrivere e simili.

Dieci semplici consigli possono evitare quei problemi posturali che causano i fastidiosi mal di schiena:

  • Le cosce devono essere ben sostenute da un sedile non troppo soffice e rimanere parallele al suolo, mentre le ginocchia vanno piegate ad angolo retto, per mantenere rilasciate quanto più è possibile le articolazioni degli arti inferiori;
  • Lo schienale dovrebbe essere equipaggiato di un supporto a sostegno del tratto lombare. È il modo giusto per assicurare la postura funzionale alla lordosi fisiologica;
  • Va evitata la posizione a “cucchiaio col bacino appoggiato al sedile, come accade quando si è seduti sul divano davanti alla tv, ma bisogna ricercare l’appoggio sulle cosce e i glutei . Ovviamente, è necessario che il soggetto si impegni a restare con la schiena dritta sul supporto lombare e che la sedia possa essere infilata completamente sotto la scrivania. Sono i presupposti per evitare di sporgersi in avanti o, al contrario, di scivolare in basso, come sul divano;
  • Il monitor del pc deve distare dagli occhi 50-70 centimetri;
  • Gli avambracci posano rilassati sulla scrivania;
  • Ad intervalli di un’ora circa è utile fare delle piccole pause, dove verranno eseguiti dei piccoli esercizi di stretching per i muscoli della colonna e delle gambe e una breve camminata;
  • Per chi già soffre di dolori lombari potrà trovare giovamento dall’utilizzo di un poggia piedi, che rialzando un po le gambe porta il tratto lombare in posizione di scarico;
  • È consigliabile l’uso del mouse verticale, che permette di mantenere una posizione neutra del polso e del gomito. Utile a prevenire dolori articolari e per alleviarli a chi già soffre di tunnel carpale o epicondilite, solo per fare un paio di esempi;
  • Cercare una postazione distante da correnti d’aria dirette siano finestre o condizionatori;
  • A fine giornata porterà giovamento sicuramente un’attività fisica leggera o moderata che mobilizzi tutta la colonna vertebrale.

Seguire questi consigli, abbinati ad uno stile di vita sano, ci aiuterà a prevenire o combattere il mal di schiena. Particolare attenzione va fatta ai nuovi adolescenti che si ritrovano sempre più di frequente seduti davanti ad un computer, trascurando l’attività fisica per loro fondamentale ai fini di una corretta maturazione fisica. Il ruolo di controllori della schiena dei ragazzi spetta ovviamente ad i genitori ed insegnanti, che devono precocemente attivarsi per eliminare le cattive abitudini che affliggono le nuove generazioni.

 

Giuseppe AlfanoCorsi di Istruttore Body Building Primo Livello e Personal trainer Secondo Livello e formatore a Roma.

Mal di schiena da ufficio, 10 regole di prevenzione ultima modifica: 2016-09-23T08:15:39+00:00 da Matteo Morandini

Autore: Matteo Morandini

Personal Trainer, fondatore e Ceo di Fitnessway, azienda leader nella formazione nel settore fitness offre corsi per personal trainer in tutta Italia. Esperto di rilievo nazionale in economia e management dello sport. Titolare di 5 centri fitness a Roma. Ideatore dei uno dei più importanti Fitness Brand romani. Formatore di centinaia di risorse in ambito fitness e wellness. Formatore ed articolista Fitnessway sin dalla fondazione della società nelle aree management e personal training.