Lo spinning fa dimagrire?

Lo spinning fa dimagrire?

Lo spinning aumenta la resistenza e l’elasticità, migliora il metabolismo energetico e aiuta in modo consistente a perdere peso e dimagrire. Con lo spinning è possibile dimagrire molto e nel modo giusto, perché si attiva il metabolismo che aiuta a perdere peso. Vediamo come.

Perché lo spinning fa perdere peso

Con l’alimentazione l’organismo assimila calorie. Con il movimento ne brucia una certa quantità quotidiana, il fabbisogno calorico. Il dimagrimento avviene quando il saldo di questo bilancio energetico è negativo, perché per alimentare il fisico vengono impiegati depositi di grasso.

Per perdere chili ci sono solo due strade: introdurre meno calorie rispetto al fabbisogno o bruciarne di più. Mentre la prima è poco salutare e non porta un vero giovamento ma solo un deperimento e in casi estremi malattie gravi come l’anoressia, la seconda strada è la migliore, ma per ottenere risultati va abbinata a un ridimensionamento ragionevole della quantità di calorie giornaliere assunte. Seguire i consigli di un medico nutrizionista e di un personal trainer vi aiuterà a portare avanti il vostro programma di dimagrimento nel modo più giusto.

Durante una sessione sportiva particolarmente intensa come lo spinning, nel picco dello sforzo, il nostro organismo utilizza i depositi di glicogeno. Questo ci aiuta a capire perché è assolutamente necessario fare fatica per perdere peso. Bisogna aumentare l’intensità fino a quando il nostro corpo, finita la benzina, inizierà a consumare le riserve energetiche che aveva messo da parte per i periodi di “carestia”. Proprio perché il corpo lavora in economia e cercando di preservare le funzioni vitali ottimali, è molto difficile che utilizzi le riserve energetiche senza motivo. Bisogna pedalare!

5 motivi per praticarlo, lo spinning fa dimagrire prima della prova costume

1. Metabolismo basale. Consumare calorie anche a riposo

Prima di tutto per perdere peso bisogna attivare o riattivare un buon metabolismo. Dopo un intenso allenamento di spinning, e soprattutto nelle ore e giorni successivi, il nostro corpo brucia più calorie del solito e di conseguenza aumenta il tasso metabolico. Infatti, lo spinning fa dimagrire ed è proprio una di quelle attività ad altissima intensità, in grado di provocare il cosiddetto shock metabolico, una modificazione drastica nel nostro organismo, della dieta o del consumo energetico, che porta nel tempo ad aumentare il metabolismo basale. Questo significa consumare calorie anche a riposo. Fantastico, no?!

2. Tonificazione. Più muscoli, più movimento, più spinning

Per aumentare il metabolismo basale e per definire meglio le curve del corpo è necessario che l’attività sia non solo volta al consumo delle calorie ma all’aumento della massa magra. A livello di potenziamento muscolare e tonificazione, lo spinning permette di lavorare in maniera omogenea e raggiungere risultati ottimi in poco tempo. I muscoli più coinvolti durante l’allenamento spinning sono quelli della coscia, i glutei e la parte posteriore e inferiore della gamba. Oltre a questi, vengono fatti lavorare anche i tendini del ginocchio, per prevenire l’artrosi. Non è una questione di moda, lo spinning fa dimagrire e fa bene, ecco perché non muore mai!

3. Ossigenazione. Cuore e respiro sempre al top con lo spinning

Anche se siamo ancora giovani è bene iniziare presto a pensare al futuro, per assicurarsi una terza età di salute e benessere. Il lavoro aerobico proprio delle attività ad alta intensità come lo spinning fa dimagrire ma non solo, fa lavorare al meglio cuore e polmoni perché mette in atto nell’organismo un processo di resistenza basato sull’ossigenazione continua. Durante l’esercizio aerobico, l’ossigeno viene immagazzinato e utilizzato dai muscoli, che sotto sforzo ne hanno bisogno per reggere il ritmo. Se questo processo viene svolto dall’organismo in maniera efficiente, lo stato di salute migliora. Mai più fiatone nel salire le scale!

4. Circolazione. Eliminare la culotte de cheval con lo spinning

Lo spinning aiuta a combattere la cellulite grazie al suo effetto positivo sulla circolazione delle gambe. Se siete una di quelle donne che combattono contro questa piaga del genere femminile (sono davvero poche le fortunate che non hanno questo problema), lo spinning può essere veramente d’aiuto, soprattutto per chi le ha provate proprio tutte ma la buccia d’arancia non va via, anche se il peso è quello giusto e il tono muscolare buono.

C’è da dire che la cellulite è propria delle donne in quanto è provocata dagli ormoni sessuali, che sono gli estrogeni per le donne e il testosterone per gli uomini. Come per la formazione dei caratteri sessuali secondari (per esempio la barba per gli uomini), sono gli ormoni a influenzare la distribuzione del grasso corporeo e determinare la formazione dell’accumulo di adipe. La “culotte de cheval” prende forma nel corso della vita ormonale di una donna, passando per pubertà, gravidanza e menopausa, ed è spesso ereditaria e purtroppo difficile da eliminare del tutto. Quando l’organismo ha bisogno di energia, va a prenderla direttamente nella parte alta del corpo, mentre la follicolina (ormone prodotto dalle ovaie) favorisce l’aumento del peso nella parte bassa.

Sembra impossibile, tuttavia, non è vero che non c’è niente da fare; è possibile sconfiggere la cellulite andando a colpire la ritenzione idrica. Uno dei fattori principali che influenzano l’insorgenza della ritenzione idrica è il malfunzionamento dell’apparato circolatorio: quest’ultima attacca prevalentemente i tessuti molli, a causa dell’accumulo di liquidi negli spazi tra le cellule che provocano gli edemi.

Via lo stress. Pedalare contro le tensioni accumulate

Non tutti sanno che lo stress non fa ingrassare perché si mangia di più, ma perché si assimila di più. Tutta colpa dell’ormone neuropeptide Y (Npy) che, in condizioni di stress, determina l’accumulo di maggiori quantità di grasso nelle cellule del tessuto adiposo. Il neuropeptide Y, finora noto per il suo ruolo di controllo dell’appetito nel cervello, ha in realtà un secondo ruolo: agisce sui nervi periferici che hanno il compito di innervare il tessuto adiposo. Lo stress attiva questi nervi al rilascio di Npy, che stimola l’accumulo di grasso.

Lo spinning fa dimagrire anche perché contrasta lo stress e di conseguenza l’accumulo di grasso, perché agisce sull’umore: fa aumentare la produzione di endorfine, ormoni che aiutano a combattere stati di ansia e depressione e permette di socializzare.

Perciò tutti in palestra a fare spinning! Musica, divertimento e sudore. Visto che arriva l’estate, anche una bella pedalata serale per la città e una passeggiata al fresco nel parco in compagnia aiuteranno a completare il nostro programma di benessere fisico e mentale.

Lo spinning fa dimagrire? ultima modifica: 2017-07-30T13:54:13+00:00 da Aurelie Crivella

Autore: Aurelie Crivella

Laurea in Psicologia con Lode presso l’Università di Padova. Master 1 dell’Università di Toulouse le Mirail. Responsabile dell’amministrazione e della comunicazione interna ed esterna di Fitnessway, leader nella formazione fittness che offre corsi per personal trainer a Roma, Milano e molte altre città italiane.